pre-sciistica come affrontarla?

dimagrire con personal trainer
Dimagrire con il personal trainer
Settembre 1, 2020
bambini che saltano
Motoria Funzionale per Bambini
Settembre 14, 2020

PRE-SCIISTICA COME AFFRONTARLA?

 

partiamo con una premessa, anzi con la divisione delle tipologie di sciatori (comprendendo anche ovviamente chi fa snowboard o sci di d’alpinismo)

 

l’amatore: quello che va per divertirsi nel weekend con gli amici o la famiglia

il pro: quello che va molto spesso e che cerca di migliorare le proprie performance al fine di divertirsi di più o per fare gare.

 

Ovviamente la preparazione alla stagione sarà differente , qui cerchiamo di darvi un idea di come affrontare la preparazione a prescindere dal vostro obbiettivo.

 

Partiamo per gradi : in entrambi i casi la preparazione sciistica sarà volta prima di tutto alla prevenzione, quindi evitare che durante la stagione sorgano quei fastidiosi strappetti che spesso capitano perché non abbiamo preparato adeguatamente il nostro corpo e alla prima uscita tac , rimaniamo bloccati. Quindi …..

 

STEP 1 PREVENZIONE : vediamo se a livello posturale è tutto ok, noi di MoveBetter con chiunque (anche con la sciura Maria) facciamo un controllo posturale per verificare che non ci siano intoppi durante il percorso e soprattutto che ci sia la mobilità e la coordinazione adeguata a svolgere ogni tipo di movimento, se così non fosse nel protocollo inseriremo una parte volta a migliorare gli aspetti negativi.

 

STEP 2 POTENZIAMENTO : sì perché per fare esercizi più tecnici è necessario avere una buona dose di forza, e soprattutto perché se facessimo esercizi con carichi elevati o o andassimo a stressare troppo il corpo durante la stagione rischieremmo di avere le gambe di legno massello(utili solo per rimanere in rifugio a bere bombardini), per far si che ciò non accada è necessario rispettare delle fasi e dei protocolli ben precisi.

 

STEP 3 PROPRIOCEZIONE : ovvero la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di  contrazione dei propri muscoli , senza il supporto della vista. (è più difficile da dire che da fare) questa è una cosa necessaria per fa sì che durante il gesto tecnico tutto sia nella posizione corretta e qualora ciò non avvenisse noi dovremmo essere in grado di capirlo e correggerlo.

 

Questi 3 STEP valgono sia per il pro che per l’amatore , ma ovviamente verranno gestite con intensità e carichi differenti.

 

Ma che tu sia un pro o un amatore l’importante è che la preparazione la fai da MOVEBETTER.

 

Info al 3926429404

info@mbmovebetter.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *