Alcol e sostanze nervine

Frutta secca
Febbraio 8, 2019
Grandi pesci predatori e mercurio
Febbraio 21, 2019

Alcol e sostanze nervine

L’alcol etilico non è un nutriente, non fornisce alcun nutrimento al nostro organismo e è una sostanza tossica per il nostro organismo, è un noto cancerogeno, tanto che lo IARC classifica nel gruppo 1 (sicuramente cancerogeno nell’uomo) tutte le bevande alcoliche.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ribadisce che il rischio correlato al consumo di alcol aumenta con l’aumentare delle quantità di alcol assunte, indipendentemente dalla fonte.

Ricordiamoci che 1 ml di etanolo apporta 5,5 Kcal, quindi per calcolare le kcal di una bevanda alcolica: 5,5 x percentuale alcolica x ml di prodotto.

Le raccomandazioni di consumo massimo equivalgono a 2-3 unità per l’uomo e 1-2 unità per la donna al giorno. 1 unità alcolica si trova in 125 ml di vino, 330 ml di birra o 40 ml di superalcolico.

Il mio consiglio è quello di consumarne il meno possibile, però una volta ogni tanto concedetevi un buon bicchiere di vino e gustatevelo.

Argomento a parte invece per le donne in gravidanza e allattamento…

Molte donne sono convinte, erroneamente, di consumare alcolici “moderatamente”, ma poche sanno cosa si intende effettivamente per moderazione in riferimento all’organismo femminile e pochissime sono informate sulla cautela che si impone in gravidanza.

L’alcol attraversa la placenta e arriva direttamente al feto ad una concentrazione praticamente equivalente a quella della madre che ha assunto la bevanda alcolica. Il feto non è dotato di enzimi capaci di metabolizzare l’alcol e ne subisce gli effetti dannosi a livello cerebrale e sui tessuti in via di formazione.

E per quanto riguarda il consumo di caffeina in gravidanza, ci sono molti studi osservazionali che dimostrano come questa ad alte dosi può determinare problemi intermedi dello sviluppo fetale e di aborto, si consiglia di limitarne l’uso, al massimo 2 caffè al giorno. Attenzione però che la caffeina è contenuta anche in the, coca-cola e cioccolatini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *