Dieta Chetogenica

Sonno e alimentazione
Dicembre 20, 2018
Frutta secca
Febbraio 8, 2019

Dieta Chetogenica

La dieta chetogenica è caratterizzata da un bassissimo apporto di carboidrati, in grado di creare, in stati non patologici, una condizione di chetosi.

La chetosi ha innumerevoli vantaggi, fa sfruttare al nostro organismo, come fonte energetica, il metabolismo degli acidi grassi, diversamente dal solito che utilizza quello del glucosio, quindi fa perdere massa grassa senza intaccare la massa muscolare. I corpi chetonici hanno il vantaggio di sopprimere l’appetito, riducendo il senso di fame che è il timore più comune per chi inizia a seguire una dieta. Buoni risultati sono ottenuti nel controllo e miglioramento della cellulite e della ritenzione idrica, per via dell’effetto diuretico dovuto sempre alla produzione dei corpi chetonici. Inoltre riduce la pressione sanguigna e controlla il diabete di tipo II (quello non insulino dipendente).

E’ sconsigliata per chi ha stati patologici già in corso, quali: insufficienza renale, cardiaca, epatica, diabete tipo I, aritmie cardiache, infarto o ictus pregressi, malattie psichiatriche, gravidanza e l’allattamento.

Tra le controindicazioni troviamo la stitichezza, dovuta alla poca assunzione di carboidrati, la difficoltà dei primi giorni sta soprattutto nel superare quel senso di affaticamento e mal di testa.

Fino a pochi anni fa la letteratura scientifica era molto discussa sui possibili effetti avversi delle diete chetogeniche. Ciò ha portato alla diffusione del falso mito che riguarda il danno renale. Si associava la dieta chetogenica ad una dieta iperproteica e il carico di proteine si diceva portasse ad un danno renale dovuto ad un aumento della pressione glomerulare e dell’iperfiltrazione.

Il mio consiglio è sempre quello di evitare le diete fai da te e di rivolgervi a un professionista che possa guidarvi e seguirvi durante tutto il vostro percorso personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *